Azul vs. Sagrada

Inauguriamo oggi una nuova rubrica in cui andremo a confrontare due giochi simili (per tema, meccaniche, ambientazione o altro) in modo tale da aiutarvi durante l'acquisto o durante la scelta a cosa giocare oggi. I primi due giochi di cui andremo a parlare sono AzulSagrada. Entrambi i giochi sono usciti circa nello stesso periodo e si sono subito fatti notare per la loro grafica e i loro materiali: Azul con le sue coloratissime piastrelle in resina e Sagrada con i tantissimi dadi colorati trasparenti. I due giochi però condividono una meccanica di fondo, quella del Pattern Building, ovvero della creazione di uno schema. Sia in Azul che in Sagrada infatti, l'obiettivo principale è quello di completare uno schema sulla propria plancia (con i dadi o con le piastrelle) per ottenere più punti possibili. Entrambi i giochi sono coloratissimi e estremamente curati nella grafica, ma presentano alcune differenze di fondo.

Azul

  • Semplicità: Azul è senza dubbio il più semplice tra i due. Dispone di una modalità base e di una modalità avanzata, ma le meccaniche di posizionamento si basano su una sola dimensione, il colore della piastrella.
  • Strategia Semplice: Il posizionamento delle tessere è abbastanza guidato e non è possibile modificarlo in alcun modo. Questo permette di creare solo delle strategie semplici basate sulla posizione finale e sul relativo conteggio dei punti di posizionamento. Avere delle carte per compiere qualche azione extra, come in Sagrada, avrebbe sicuramente incrementato le strategie possibili.
  • Schema Libero: Oltre alla modalità base, in cui il posizionamento finale delle piastrelle è guidato, è presente una modalità avanzata che permette al giocatore di scegliere liberamente il posizionamento delle piastrelle (rispettando però tutte le regole). Questa libertà premia i giocatori più fantasiosi e strategici.
  • Punteggio Scoperto: In Azul, dopo ogni fase di piazzamento tessere, vengono conteggiati i punti, che vengono mostrati su ogni plancia personale. In questo modo è possibile vedere il punteggio di ogni giocatore e regolarsi di conseguenza.
  • Espansioni e Giocatori: E' presente una mini espansione di Azul, le Piastrelle Joker, che permette di modificare leggermente il comportamento del gioco grazie a questi Jolly. Il numero di giocatori però rimane sempre lo stesso anche con l'espansione (2/4 giocatori)

Sagrada

  • Complessità: Sagrada è più complesso, non a livello di regolamento, che rimane comunque snello e facilmente comprensibile, ma a livello di meccaniche. Il posizionamento dei dadi infatti si basa su due caratteristiche, il colore del dado e il numero sulla sua faccia.
  • Strategia Avanzata: Ovviamente essendo basato sui dadi Sagrada dipende dalla fortuna del tiro, ma grazie alle carte comuni che permettono diverse azioni extra è possibile elaborare una strategia più profonda rispetto a quando permetta Azul.
  • Schemi Differenti: Esistono diversi schemi di gioco prestampati da seguire per il posizionamento dei dadi. Non esiste una modalità libera ma i diversi schemi permettono diversi livelli di difficoltà.
  • Punteggio Coperto: In Sagrada i punti vengono calcolati a fine partita e, fino ad allora, è difficile capire chi è in testa. Le modalità di punteggio comuni possono dare un'idea di massima, ma l'obiettivo segreto può cambiare tutto.
  • Espansioni e Giocatori: E' possibile giocare a Sagrada da 1 a 4 giocatori con la scatola base, ma grazie all'espansione è possibile portare questo numero fino a 6. Nell'espansione inoltre sono presenti anche dei nuovi schemi e delle nuove carte per permettere partite sempre diverse.

Quale scegliere

Se siete alla ricerca di un gioco semplice ed adatto a tutti allora dovete puntare su Azul. Bastano pochi round per comprenderne regole e funzionamento e, vista la sua semplicità, non è solo per più esperti. Se cercate invece qualcosa di più profondo e strategico allora puntate sicuramente su Sagrada. Le partite sono leggermente più complesse e tengono impegnata un po' di più la mente dei giocatori. In realtà si tratta di due bei giochi che varrebbe la pena avere entrambi nella propria collezione. Ricordiamo poi che Azul ha anche vinto il premio Spiel des Jahres nel 2018 e quindi si merita di diritto un posto sui nostri scaffali. D'altro canto Sagrada è davvero un ottimo gioco e, a differenza di Azul, permette anche di giocare in solitaria e fino a 6 persone. Per quanto riguarda l'aspetto economico, al netto di offerte e sconti, il prezzo di listino di Azul è 44,99 Euro mentre quello di Sagrada è 39,99 Euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.