10 Giochi in Scatola.. con il primo giocatore più strano (Episodio 2)

In precedenza abbiamo già visto 10 giochi in scatola in cui la scelta del primo giocatore era decisa in modi più strani del solito (tiro di dati, carta più alta, scelta del colore, ecc..). Ecco quindi 10 ulteriori giochi in cui la scelta del giocatore iniziale è un po' più strana del solito.

Smash Up

Smash Up è un gioco di carte ideato da Paul Peterson che vede diverse fazioni, ognuna con un proprio stile e capacità uniche, allearsi ed affrontarsi per conquistare il mondo. Il giocatore che inizia la partita è colui che si sveglia più presto al mattino.

Zombi Dice

Zombi Dice è un veloce gioco di dadi a turni dove i giocatori sono degli zombi che vogliono mangiare dei cervelli. Steve Jackson, l'autore del gioco, ha deciso che ad iniziare il gioco è colui che ha vinto l'ultima partita oppure colui che dice "Cerveeeeeelli!" con più sentimento.

Cards Against Humanity

Cards Against Humanity è un party game per persone orribili (almeno stando a quanto afferma il gioco stesso). Ogni giocatore accoppia una delle sue carte risposta con una carta comune domanda in modo da formare la combinazione più dissacrante e divertente possibile. Visto il tema del gioco, anche la scelta del primo giocatore non poteva essere da meno. Inizia il gioco infatti, colui che per ultimo è andato in bagno.

Pandemia

In Pandemia, gioco molto apprezzato dalla comunità e dagli esperti, i giocatori collaborano per cercare di arginare la diffusione di virus, salvando così il mondo. Matt Leacock, autore del gioco, per rimanere in tema, ha deciso che il primo giocatore ad iniziare la partita è colui che si è ammalato per ultimo.

Kragmortha

Kragmortha è un gioco semplice e divertente, dove i giocatori interpretano dei goblin che devono rubare i segreti al Sommo Arcimago Rigor Mortis senza subire punizioni (le punizioni del gioco in realtà sono punizioni reali che i giocatori devono compiere durante la partita). In questo caso, il primo giocatore è colui che assomiglia di più ad un goblin. In caso di pareggio inizia il più piccolo fisicamente.

Dixit: Odyssey

Dixit: Odyssey è sia un espansione per Dixit, che un gioco indipendente. Le regole di questa versione sono quindi sostanzialmente le stesse, far indovinare una carta tramite una parola o una descrizione non troppo dettagliata. Jean-Louis Roubira, autore del gioco, ha deciso che in questo caso il primo giocatore è colui che per primo inventa una frase con cui annuncia agli altri giocatori che lui/lei sarà il narratore per il primo turno.

Mamma Mia!

Mamma Mia! è un veloce gioco di carte in cui i giocatori si sfidano, mettendo a dura prova la loro memoria e la loro coordinazione, per stabilire chi è il pizzaiolo più bravo tra loro. L'autore di questo simpatico gioco è Uwe Rosenberg, e ha deciso che, ad iniziare il gioco, sarà colui che è il più affamato del gruppo.

Fantascatti

Fantascatti, di Jacques Zeimet, è il tipico party game che è possibile giocare con chiunque. Le regole sono semplici e adatte anche a dei bambini. Ci sono 5 oggetti sul tavolo, ad ogni turno si gira una carta e i giocatori devono afferrare il più velocemente possibile l'oggetto che non presenta nessuna delle caratteristiche sulla carta. Tutto molto semplice, come la scelta del giocatore iniziale, ovvero colui che per ultimo è stato in cantina.

Citadels

Citadels è un gioco di Bruno Faidutti dove i giocatori cercano di costruire la città più imponente per vincere la partita. In questo caso, la scelta del primo giocatore, non è in relazione al tema trattato dal gioco o alla sua ambientazione, ma inizia la partita colui che è più vecchio.

Galaxy Trucker

In Galaxy Trucker i giocatori dovranno costruire delle improbabili navicelle spaziali nel minor tempo possibile per guadagnare il maggior numero di crediti cosmici ad ogni viaggio e vincere la partita. Non c'è un vero e proprio primo giocare, la prima fase infatti viene scolta in contemporanea, ma Vlaada Chvátil, autore del gioco, ha deciso che la partita inizia quando colui che è più spavaldo grida "Via!" e gira la clessidra.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.