Cambiamento Climatico e Giochi in Scatola

CO2 Second Chance

CO2 Second Chance - Il Gioco sul Cambiamento Climatico

Il cambiamento climatico è un tema sempre più importante ormai. Tutti si impegnano a fare qualcosa per l'ambiente: si pantano centinaia di nuovo alberi ogni giorno, si cerca di ridurre i consumi, si cerca di eliminare gli sprechi, ci si sposta in modo più smart (mezzi pubblici, mezzi elettrici, car/bike sharing, biciclette, ecc..), ma soprattutto la tendenza di questo ultimo periodo è la riduzione della plastica! Niente più bottigliette d'acqua, solo borracce riutilizzabili. Niente più cannucce, bicchieri o piatti usa e getta in plastica, ma solo in carta. Niente più packaging ed involucri in plastica! Tutto molto bello, ma questo come impatterà il mondo dei giochi in scatola?

La maggior parte dei componenti dei giochi è in cartone / cartoncino / qualcosa di simile, che può benissimo essere fatto anche da materiali riciclati. Le pedine, i token risorse e altro materiale di gioco spesso sono in legno, ma anche quelle poche in plastica in realtà non presentano problemi. Non si tratta infatti di materiale usa e getta e, se tenuto bene (come spero succeda), dura tutta la vita del gioco.

L'unica plastica che troviamo quindi è quella dei sacchetti utilizzati per organizzare il materiale all'interno delle scatole. Non si tratta di sacchetti usa e getta in realtà ma, ahimè, solitamente durano meno dei componenti del gioco. In questo caso un po' di attenzione mentre si buttano i sacchetti rotti / non utilizzati dovrebbe bastare. Oppure magari le varie case produttrici li sostituiranno con degli inserti in cartone e delle scatoline ad hoc per organizzare tutto il materiale senza plastica. Sarebbe un sogno avere tutti i giochi organizzati alla perfezione con degli inserti standard, ma la vedo dura.

Il problema grave però riguarda la plastica attorno alla scatola dei giochi nuovi, e quella si che è una plastica usa e getta. Cosa faranno quindi i vari produttori di giochi in scatola quando si troveranno ad affrontare questo problema? Lasceranno il gioco in balia di tutto con il rischio di aprirsi e rovinarsi? O, ancora peggio, useranno degli adesivi per chiudere le scatole (così da avere per sempre la colla su tutti i giochi)? Si prospetta una vita dura per noi collezionisti di giochi in scatola. Staremo a vedere tra qualche anno..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.