Magic Maze – Divertimento, Confusione e Silenzio..

Ci sono giochi adatti ad un gran numero di persone e giochi più.. caratteristici, che possono piacere o non piacere, senza vie di mezzo. Magic Maze ricade senza dubbio in questa seconda categoria. Il motivo è molto semplice: le sue meccaniche di gioco un po' particolari. Non ci troviamo di fronte al classico titolo in cui si cercano di fare più punti possibili per vincere la partita, ma siamo davanti ad un titolo cooperativo, in real-time dove però i giocatori non possono comunicare tra di loro.

Materiali

All'interno della scatola di Magic Maze troviamo circa 40 tessere in cartoncino, 5 pedine di legno, una decina di token (sempre in cartoncino) e una clessidra. La qualità dei materiali di gioco è molto buona. Le tessere sono di un cartoncino bello spesso che al tatto e alla vista comunica solidità, e quindi un buon numero di partite prima di rovinarsi. Ottima anche la qualità di stampa sulle tessere. L'unico punto un po' a sfavore è l'organizzazione di questi materiali all'interno della scatola. Non sono presenti scompartimenti o divisori, e tutti i componenti sono sparsi per la scatola (25x25 cm), che risulta quindi di dimensioni eccessive per il contenuto. Un vero peccato visto che considerando il numero di giocatori (1-8) e il tempo di gioco (15 minuti circa) Magic Maze si candidava ad essere uno di quei titoli da portare spesso a casa di amici o da portarsi dietro durante qualche gita.

Meccaniche

I più attenti di voi avranno notato che all'interno della scatola abbiamo solo 5 pedine ma il gioco permette di giocare fino a 8 giocatori, com'è possibile questo? Ottima domanda! Vediamo quindi insieme come si struttura una partita. Magic Maze è un gioco cooperativo, quindi tutti i giocatori vincono o perdono insieme, e real-time, ovvero non ci sono turni, ma si gioca tutti nello stesso momento. Lo scopo della partita è quello di esplorare tutta l'area di gioco (scoprendo nuove tessere man mano che si procede), recuperare alcuni artefatti nascosti nelle tessere ed uscire prima che la clessidra si esaurisca. Durante la partita i giocatori non hanno una propria pedina, ma utilizzano una delle 4 pedine comuni posizionate sulle tessere di gioco. Ogni giocatore infatti può muovere qualsiasi pedina ma in una sola direzione (stampata su una tessera movimento pescata ad inizio partita: su, giù, destra, sinistra, scala mobile, ecc..). Questo fa si che sia richiesta una grande collaborazione tra i giocatori per poter vincere la partita. Ma aspettate, non è finita! A complicare ulteriormente le cose troviamo un'ultima regola: i giocatori non possano parlare tra loro, non possano indicare o darsi consigli. All'interno di Magic Maze infatti esiste un solo modo valido per comunicare, la pedina "Fai Qualcosa!". Se dobbiamo comunicare con un altro giocatore per fargli movere le pedine nella direzione permessa dalla sua tessera movimento dobbiamo prendere la pedina "fai qualcosa!" e posizionarla davanti a lui per richiamare la sua attenzione e fargli capire che deve intervenire. Il tutto senza poter dire una parola o indicare quale pedina desideriamo che venga mossa.

Questo è il flusso di gioco base che si affronta durante le prime partite e che rimane come traccia per tutto il gioco. Questo va specificato poiché Magic Maze è strutturato con una campagna di gioco. All'interno del manuale infatti troviamo una serie di scenari che aumentano man mano la difficoltà del gioco, aggiungendo nuove regole permanenti o andando a modificare regole dichiarate in precedenza. Fortunatamente si tratta di una campagna rigiocabile, infatti se volete rigiocare da capo una campagna (per iniziare con nuovi giocatori) o giocare semplicemente uno scenario specifico, non ci sono problemi visto che il gioco lo permette.

Tema e Ambientazione

Il tema scelto per Magic Maze è molto particolare. I quattro personaggi rappresentati dalle pedine sono fantasy (mago, barbaro, elfo, nano) ma si trovano a vagare per un supermercato locale, una location decisamente originale per loro. Il problema è che purtroppo tutta questa ambientazione si sente davvero troppo poco durante le partite, i personaggi potrebbero anche essere diversi (o addirittura anche solo dei colori generici) e il gioco non cambierebbe minimamente. Stesso discorso anche per le tessere supermercato. Durante la partita ci si concentra solo sul movimento delle pedine e non si riesce ad immergersi nell'ambientazione. Probabilmente il tema è stato appiccicato al gioco in una fase successiva, dopo che erano state definite le regole di base.

Aspetti Chiave

  • Divertimento: Più che un gioco di strategia e tattica, Magic Maze è un gioco dove ci si diverte tutti insieme. Nonostante non si possa parlare attorno al tavolo c'è sempre una gran confusione e la pedina "Fai Qualcosa!" non basta. Si comincia a picchiettare sul tavolo con le mani o richiamare l'attenzione delle persone in altri modi. Un po' borderline con il regolamento ma molto divertente.
  • Sfidante: La difficoltà degli scenari è ben bilanciata, i primi sono semplici e ottimi per insegnare ai giocatori le regole. Man mano che si procede con gli scenari però le nuove regole rendono la cooperazione del gruppo più complicata e risulta rigiocare lo scenario per poterlo completare.
  • Perfetto per i più giovani: Il gioco è decisamente apprezzato dai giocatori più giovani (8+) che si divertono molto a "far casino" intorno al tavolo, anche se possono trovarsi spaesati all'inizio non sapendo bene cosa fare, quale pedina muovere o avendo la responsabilità di qualche movimento chiave.

Da Migliorare

  • Scalabilità: Nonostante l'ampio range, non tutte le combinazioni di giocatori sono ugualmente divertenti. Il meglio di se viene dato con 4-6 giocatori. Con meno (1-3) il divertimento viene dato dalle persone che partecipano e non dal gioco. Con più (7-9) si rischia di creare un po' troppa confusione intorno al tavolo, anche se con le persone giuste, risulta ugualmente molto piacevole.
  • Confusionario: Il rischio che si passi da divertimento a confusione pura è molto alto. Tante persone, qualcuno non capisce tutte le regole dello scenario e si comincia a portare scompiglio nella partita.

In Sintesi..

Magic Maze è sicuramente un titolo molto particolare. In genere ci si diverte molto quando si gioca, ma risulta difficile iniziare a giocarci. Diciamo che è più probabile che rimanga sulla libreria che sul tavolo, ma quando ci arriva è in grado di regalare momenti di divertimento. Per poter essere giocato al meglio poi necessità delle persone giuste. Un titolo che non giocherete spesso, ma che non può mancare in una collezione come si deve viste le sue particolarità.

Voti
  • 5.5/10
    Ambientazione e Tema - 5.5/10
  • 7.5/10
    Meccaniche e Profondità di Gioco - 7.5/10
  • 6/10
    Longevità e Rigiocabilità - 6/10
  • 6.5/10
    Materiali e Organizzazione - 6.5/10
  • 6.75/10
    Bilanciamento e Scalabilità - 6.75/10
6.4/10

Riassunto

Ambientazione simpatica, ma non particolarmente presente nel gioco. Meccaniche originali con un flusso di gioco diverso dal solito. Campagna con difficoltà crescente che permette una buona rigiocabilità, ma bisogna vedere se si avrà voglia di giocarci. Ottimi materiali anche se non organizzati. Buona scalabilità, ma a patto di giocarci con le persone giuste. Molto divertente!