Ganz Schön Clever – Unboxing, Prima Partita e Impressioni

Qualche giorno fa sono stati resi noti i nomi dei giochi candidati a vincere i premi Spiel des Jahres e Kennerspiel des Jahres di quest'anno. Tra questi giochi troviamo anche Ganz Schön Clever, un gioco di Wolfgang Warsch, disponibile, almeno per il momento, solo in Tedesco e in Francese. Nessun problema però poiché il gioco è completamente astratto dalla lingua e quindi, una volta imparate le regole, è possibile giocarci tranquillamente. Anche se è molto recente infatti, è possibile trovare traduzioni e video-tutorial in inglese. La scatola del gioco è di dimensioni molto contenute (18x13 cm) ma è perfetta per il materiale che troviamo al suo interno: 6 dadi di diverso colore (blu, arancione, viola, giallo, verde e bianco), un blocchetto di schede punteggio e pennarelli per segnare i punti sulla propria scheda. Visto il materiale presente, la scatola non presenta inserti, ma solo un piccolo vano per collocare i dadi. Il cerchio grigio invece presente all'interno della scatola viene utilizzato come spazio di gioco.

Com'è facilmente intuibile capire dalla copertina e dal contenuto della scatola,  Ganz Schön Clever è un gioco di dadi (per 1/4 giocatori). Le meccaniche sono semplicissime, chi ha già giocato a Yahtzee troverà alcune somiglianze. Ad ogni turno c'è un giocatore attivo che tira i dadi e ne sceglie uno da segnare sulla propria scheda (mantenendo la corrispondenza del numero e del colore del dado). Tutti i dadi di valore inferiore finiscono all'interno di un pool comune all'interno della scatola. Il giocatore ripete questa azione per 3 volte (se possibile e non ha scartato tutti i dadi prima dell'ultimo tiro) e successivamente, tutti gli altri giocatori possono scegliere uno dei dadi comuni per segnarlo sulla propria scheda (è possibile riutilizzare lo stesso dado per più giocatori). Terminata questa fase il giocatore attivo diventa il giocatore successivo e si continua così fino al compimento dei round di gioco 4/5/6 a seconda del numero di giocatori (quattro/tre/due o uno). Ogni sezione sulla propria scheda ha diverse modalità di utilizzo, per Giallo, Blu e Verde è sufficiente segnare con una X la casella con il risultato corretto, mentre per le parti Arancione e Viola bisogna inserire il valore ottenuto dal dado corrispondete. E' necessario poi completare le tre sezioni inferiori in ordine, mentre quelle Gialla e Blu possono essere completate in maniera sparsa. Il dado bianco non dispone di una sezione propria ma viene utilizzato come jolly e va sommato al risultato del dado blu per completare quella sezione. Completando le righe/colonne delle griglie e arrivando in determinati punti dei percorsi inferiori, vengono sbloccati dei bonus da utilizzare immediatamente (i numeri e le X che vedete sulla scheda) o da tenere da parte per quando necessari (come la possibilità di ritirare i dadi o di aggiungere una nuova scelta a quelle standard). Al termine di tutti i round si contano i punti effettuati e chi ha fatto più punti è il vincitore. In modalità solitaria invece, ci si sfida a realizzare dei punteggi più alti possibili fino a ottenere un punteggio maggiore di 280.

Familiarizzare con la scheda è importante in quanto scegliere di utilizzare un dado invece di un altro potrebbe portare a grandi differenze di punteggio nelle fasi finali del gioco. Con un po' di strategia infatti è possibile realizzare molti punti andando a sfruttare una serie di attivazioni a cascata di diversi bonus. Si tratta di un gioco simpatico, che non introduce nessuna radicale novità rispetto ai giochi della categoria, ma che comunque risulta piacevole e divertente. Le partite durano circa mezz'ora e terminata una se ne vuole fare subito un'altra.

Il gioco ha molte potenzialità, ma candidarlo al premio Kennerspiel des Jahres mi sembra una forzatura, sembra più adatto (per materiali, meccaniche, difficoltà e target di gioco) allo Spiel des Jahres.

Impressioni iniziali sul gioco
  • 7.5/10
    Johnny - 7.5/10
  • 8/10
    Gorzorg - 8/10
  • 7/10
    Pauro - 7/10
  • 7/10
    Michele - 7/10
7.4/10

Commento

Ottimo gioco di dadi con poche regole e molta strategia ma non complicato e, fortunatamente, senza molti conti da fare ad ogni turno. Un buon mix!