Terraforming Mars – Unboxing, Prima Partita e Impressioni

Terraforming MarsOrmai è da diverso tempo che Terraforming Mars si trova stabilmente nella TOP 5 della classifica di BoardGameGeek. Essendo passato quindi l'hype iniziale ed essendosi conclusa anche la campagna Kickstarter per una versione Bix Box, direi che è giunto il momento di provarlo. Il gioco disponibile in Italiano grazie a Ghenos Games, è stato ideato da Jacob Fryxelius, e vede i giocatori (1-5) competere nel processo di terraformazione di Marte, ovvero rendere Marte un pianeta abitabile a tutti gli effetti. La scatola è di dimensioni classica (30cm circa) e al suo interno troviamo il tabellone centrale, le plance dei giocatori, dei cubetti di plastica trasparenti, dei cubetti oro, argento e bronzo e tutte le carte necessarie. L'impressione iniziale sui materiali di gioco purtroppo non è stata buona, molti dei cubetti avevano la colorazione rovinata e le plance dei giocatori sono un po' troppo basic (e senza inserti). Il tutto va poi alla "rinfusa" nella scatola poichè ci sono solo dei sacchetti ma non sono presenti inserti o altri divisori. Per un titolo di questo livello (e soprattuto con un prezzo del genere) uno si aspetterebbe qualcosina di più.

Terraforming Mars

Tralasciando come sempre le regole (soprattutto in questo caso vista la dimensione del libretto) andiamo a vedere un overview del gioco e di alcune sue meccaniche. Si tratta di un gioco di strategia non adatto a tutti, ma piuttosto per chi ha già familiartià con il mondo dei giochi in scatola. Le partite sono abbastanza lunghe e purtroppo presentano dei tempi morti, soprattutto con più giocatori. Ogni turno si possono compiere fino a due azioni (a scelta tra quelle comuni e tra le proprie carte) ma poichè potrebbero essere subordinate alle azioni degli altri giocatori risulta difficile programmarle con anticipo e bisogna attendere che ogni giocatore valuti bene le proprie mosse ad ogni turno. D'altro canto però il gioco regala grandi soddisfazioni a chi è in grado di ideare una buona strategia, andandosi a creare, ad ogni turno, delle piccole fondamenta da sfruttare poi nei turni finali. Terraforming Mars infatti è un gioco in cui gli ultimi tunrni sono molto importanti e non capitalizzare quanto programmato durante la partita può far perdere molti punti e addirittura la vittoria. Si vede che è ben studiato e ben bilanciato, il suo successo quindi è pienamente meritato, ma per capire il gioco a fondo sono sicuramente necessarie più partite.

Per questo motivo vi rimando ad una recensione più completa che segurà a breve qui sul sito a seguito di qualche altra partita (magari anche con diverse combinazioni di giocatori), per avere un quadro d'insieme completo. A presto quindi!