Exit: La Base nei Ghiacci Artici (Spoiler)

Negli scorsi anni, le Escape Room sono cominciate a comparire in maniera massiccia in molte città, tutte con temi diversi, ambientazioni diverse, enigmi diversi, ma tutte con un unico obiettivo: risolvere gli enigmi per uscire dalla stanza nel minor tempo possibile. Anche il mondo dei giochi in scatola ha cominciato a cavalcare quest'onda qualche anno fa, creando delle Escape Room.. in scatola. Esistono infatti diverse serie di giochi che mettono alla prova i giocatori in diverse ambientazioni e con diversi meccanismi di gioco. Una di queste è la serie Exit: Il Gioco, vincitrice anche del premio Kennerspiel des Jahres (Gioco dell'anno per esperti) nel 2017. Esistono diverse ambientazioni di questa serie (attualmente 6 in Italiano e 10 in lingua Tedesca) e quella in cui ci avventureremo oggi è La Base nei Ghiacci Artici. Prima di cominciare una piccola premessa: Per come è stato strutturato, il gioco può essere giocato una sola volta! Gli enigmi da risolvere per poter uscire dalla stanza sono gli stessi ad ogni partita. Se non avete ancora giocato, e avete intenzione di provare il gioco, vi consigliamo di non leggere l'articolo prima di aver giocato, visto che all'interno sono presenti degli spoiler che potrebbero rovinare la vostra esperienza di gioco!

Reportage Partita (con Spoiler!!)

"Siamo in questa base da quasi un anno ormai, per la precisione 249 giorni. Gli esperimenti che portavamo avanti sono falliti tutti, e con conseguenze catastrofiche. Un mese fa circa, quando avevamo perso i contatti con la stazione IMB-Q-12, il nostro responsabile ha sigillato la base, poco prima di lasciarci. Siamo rimasti solo in due ormai, Io e Gorzorg. Questa mattina abbiamo ricevuto una comunicazione di emergenza: un elicottero verrà a prelevare tutti i sopravvissuti prima di abbandonare completamente l'area, per sempre. Abbiamo quindi poco tempo per trovare il codice di chiusura della nostra base e salvarci la vita. Gli unici indizi che il responsabile ci ha lasciato sono un dischetto con dei numeri, e un libretto con gli appunti. Leggendolo sembra che per arrivare alla combinazione della porta sia necessario risolvere 9 enigmi, oltre quello della porta stessa.

Ci rechiamo nella sala di controllo e cechiamo di venire a capo del primo, quello del cassetto verde della scrivania. Fin qui niente di difficile, già settimana scorsa leggendo il quaderno avevo notato delle cifre in fondo a una pagina in cui si accennava al cassetto. Non le avevo mai provate, ma ero certo che aprissero il lucchetto. Tac. All'interno troviamo tutti i rapporti dei nostri esperimenti, un foglio coi dei cerchi tutti colorati e un post-it con scritto "Chi riesce ad indovinare il COD del cassetto viola?". Sappiamo che si riferisce a qualcosa da inserire nel dischetto, ma non abbiamo idea di cosa. Facciamo due o tre tentativi, pensando si riferisca alla posizione delle lettere o a qualcosa di simile, ma purtroppo il lucchetto non si apre.  Il tempo passa e noi rimaniamo bloccati su questo stupido lucchetto più del dovuto. Ad un tratto sentiamo nuovamente accendersi la radio per le comunicazioni di emergenza. Ci informa che le basi 1 e 2 sono state evacuate correttamente. Presi dalla disperazione chiediamo aiuto alla radio. "Sapete [...ccc...] il Co[..] di C[...ccc...], Passo." La comunicazione però è molto disturbata, non ci hanno sentito bene. La risposta che riceviamo infatti non ha senso "Che Corinici? Ripetere la comunicazione, Passo." Sentendo la parola Cornici però ci si illuminano i volti. All'interno della base sono presenti delle cornici. Corriamo verso il corridoio e cominciamo a girare i quadri appesi e, fortunatamente, dietro 3 di questi troviamo dei numeri. Li inseriamo nel lucchetto del cassetto viola che questa volta si apre. A differenza del precedente è vuoto, ad esclusione di un disegno strano (sembra strappato da un qualcosa di più grande) e quello che sembra un codice senza senso con lettere e numeri. Più lo guardo però meno strano sembra. Le lettere che sono scritte possono essere ricombinate in una fase: NEVE ARTIFICIALE. Una frase che se vivi nella base non puoi dimenticare. In ogni stanza infatti è presente un monitor che indica il meteo e la condizione dei ghiacci. Ad ogni condizione poi corrisponde un codice di 3 numeri. Sarà un caso, non credo. Proviamo quindi la combinazione sull'armadietto accanto al monitor che, come per magia, si apre subito. L'armadietto è pieno di roba: uno foglio con i cerchi colorati, simili a quello che avevamo già trovato, un foglio con un'altra parte del disegno strappato e un inutile cubo di legno colorato pieno di graffi. Cerchiamo di far combaciare i disegni sperando salti fuori una combinazione. Purtroppo però è solo tempo perso, i disegni non combaciano. Proviamo allora a confrontare i fogli con i cerchi colorati ma, anche in questo caso, non capiamo a cosa servano. Sconsolati guardiamo allora il cubo pieno di graffi. A prima vista potrebbe sembrare che i graffi siano causati da anni di utilizzo, ma ad un esame più approfondito si nota che il cubo è praticamente nuovo e che i graffi sono volontari. Che siano un indizio? Controlliamo con attenzione ogni faccia e magicamente Gorzorg nota che alcuni graffi sembrano dei numeri. Corriamo subito a provarli. Bip, Bip, Bip... Niente, la combinazione non apre il cassetto marrone. Proviamo a cambiare l'ordine e questa volta il cassetto si apre. L'interno è buio e non si vede tutto il cassetto, ma tiriamo fuori un nuovo foglio con i cerchi colorati, quella che sembra la parte centrale del disegno strappato e due piccole scatoline, protette a loro volta da dei lucchetti con codice. 3 Fogli con cerchi colorati, 3 parti di un disegno, codici di 3 cifre per i lucchetti, siamo sulla strada giusta. Ora non resta che risolvere tutti questi enigmi. Ci dividiamo il materiale visto che il tempo inizia a stringere. Gorzorg guarda i cerchi colorati mentre io cerco indizi all'interno del disegno. Arrivano aggiornamenti dalla radio, anche le basi 6 e 7 sono state evacuate correttamente. Sono a metà missione, 7 su 13 (la nostra base). Noi invece non siamo neanche a metà. Abbiamo aperto solo 4 serrature e siamo in alto mare con le altre. Gli aggiornamenti radio spronano Gorzorg che ha un idea geniale. Sovrappone i tre fogli con i cerchi e guarda attraverso. Non è facile da notare ma viste in controluce ci sono 3 cifre composte da vari cerchi colorati. Sul quaderno lasciatoci dal responsabile in uno degli appunti era presente l'associazione cerchi-cassaforte, così decidiamo di provare li questa combinazione ottenuta. Un colpo secco e il pannello anteriore si apre rivelando altro materiale utile. Per  20 minuti cerchiamo disperatamente di venire a capo di qualcosa ma sempre senza successo. Non è possibile che non ci sia modo di andare avanti. Con le informazioni che abbiamo non è possibile trovare altre combinazioni. Deve essere andato storto qualcosa. Decidiamo di ripercorrere i nostri passi per essere sicuri di non aver dimenticato niente. Apriamo tutti i cassetti e gli armadietti finché, nel cassetto marrone, non troviamo sul fondo un pezzo di cartoncino nero con una serie di fessure. Ecco cosa ci mancava per proseguire! Purtroppo questa svista ci è costata minuti preziosi e altre richieste di aiuto, tutte con scarsi risultati. Come usare però ora questo nuovo oggetto misterioso? Le dimensioni sembrano combaciare con i disegni che abbiamo trovato,, ma di codice nemmeno l'ombra. Proviamo tutto quello che ci viene in mente, ma per ben 4 volte il lucchetto non si apre. Decidiamo di chiedere ancora aiuto via radio. Sappiamo che è una mossa rischiosa, se sanno che siamo bloccati all'interno della base non proveranno neanche a salvarci, ma d'altronde siamo davvero bloccati. Scopriamo così che il disegno è presente in tutte le basi e che, una volta composto correttamente, è possibile abbinarlo all'oggetto misterioso trovato nel cassetto per ottenere dei numeri nascosti al suo interno. Questo ci permette di aprire un nuovo lucchetto, ma ci è costato caro sia in termini di tempo che di aiuti. La situazione sta peggiorando, troviamo sempre più materiale ma non sappiamo come collegarlo e come aprire gli ultimi lucchetti. Tra le varie cose abbiamo dei fogli che si riferiscono allo stesso lucchetto ed un foglio con dei ritagli posizionati in modi casuali che non sappiamo usare. Come prima decidiamo di dividerci il materiale ed analizzarlo singolarmente per risparmiare tempo. Risolviamo i tre indizi numerati ma non sappiamo a quale lucchetto corrisponda la soluzione.

Dobbiamo quindi risolvere alto prima di procedere. Presa dalla disperazione Gozorg afferra la radio e chiede spiegazioni sul foglio bucato. Sono lontano e non riesco a carpire la risposta, l'unica parla che sento è "Finestra". Prendo quindi il foglio e lo appoggio all'unica finestra presente sulla porta di uscita. Guardo fuori ma niente, vedo le solite basi che ho visto negli ultimi 249 giorni. Mi ci vuole qualche minuto prima di comprendere. Il foglio copre tutte le basi tranne 3, i loro 3 numeri sono la combinazione del lucchetto. Corro a provarla e tac, la valigetta si apre. Ci siamo quasi ormai, siamo sulla strada giusta. Riusciamo ad aprire la cassaforte abbastanza agilmente, anche perchè la procedura era scritta tra le pagine del libretto. Al suo interno troviamo dei quadri con dei numeri scritti in lettere, si riferiscono alla combinazione della porta. Eccola, in bella vista finalmente. Tra gli appunti trovati nei vari cassetti ce ne era uno che diceva di scegliere i più grandi ed usarli in ordine crescente. Non abbiamo ancora usato questo appunto ed essendo l'ultimo lucchetto deve riferirsi per forza a questo! Scegliamo i tre più grandi quindi e li ordiniamo, corriamo verso la porta. Con un rumore secco il lucchetto si apre e noi ci catapultiamo fuori proprio mentre l'elicottero sta per ripartire per l'ultima volta. Salvi per un pelo!"

  Diario di Johnny

1 Giugno 2018

Attestato

Giocatori: Johnny, Gorzorg

Tempo Impiegato: 112 Minuti

Carte Suggerimento Utilizzate: 7 Carte (4 di 1°, 2 di 2°, 1 di 3°)

Combinazioni Errate: 23

Punteggio Ottenuto: 2 Stelle

Voto Partita
  • 9/10
    Johnny - 9/10
  • 8.5/10
    Gorzorg - 8.5/10
8.8/10